Istituzioni e organismi dell'UE

L'ECHA, in quanto agenzia dell'UE, è governata dal diritto pubblico dell'UE ma agisce in maniera indipendente dalle istituzioni dell'UE (Consiglio, Parlamento, Commissione ecc.) ed è dotata di personalità giuridica. Tuttavia, la Commissione rappresenta per l'ECHA un importante soggetto istituzionale e un partner per l'attuazione del suo mandato.

In quanto "custode dei trattati", la Commissione vigila sull'adeguata applicazione del diritto dell'Unione europea e, di conseguenza, anche dei regolamenti istitutivi dell'ECHA, e svolge un ruolo di supervisione sull'uso delle risorse pubbliche da parte dell'Agenzia, per esempio agendo da revisore interno dell'Agenzia. La Commissione detiene inoltre tre seggi con diritto di voto nel consiglio di amministrazione dell'Agenzia e propone tre seggi senza diritto di voto per soggetti appartenenti alle parti interessate.

Il ruolo della Commissione

La Commissione è responsabile dell'aggiornamento e del completamento dei regolamenti dell'UE che definiscono il mandato dell'ECHA (REACH/CLP/Biocidi/PIC) e deve svolgere compiti direttamente collegati a svariati processi ad essi relativi, tra cui l'adozione di decisioni riguardanti la restrizione di sostanze chimiche pericolose specifiche o l'identificazione di sostanze che devono essere soggette ad autorizzazione. La Commissione decide anche in merito alla concessione di tali autorizzazioni ai sensi del regolamento REACH e del regolamento sui biocidi.

Inoltre, la Commissione può richiedere all'ECHA di preparare proposte per la restrizione di sostanze chimiche o proposte per la loro identificazione come sostanze estremamente preoccupanti, e può prendere decisioni in merito all'identificazione di sostanze estremamente preoccupanti e alla valutazione di fascicoli di registrazione e di sostanze, se il comitato degli Stati membri dell'ECHA non è in grado di raggiungere un accordo unanime.

Oltre a questi compiti, la Commissione elabora la legislazione necessaria per l'applicazione delle disposizioni, per esempio:

  • un regolamento sulle tariffe, che definisce le tariffe che l'industria deve pagare per le attività relative ai regolamenti REACH e sui biocidi (per esempio, le domande di registrazione o autorizzazione);
  • due regolamenti sulle disposizioni per la commissione di ricorso dell'ECHA; e
  • un regolamento sui metodi di prova.

Più in generale, la Commissione è incaricata dell'elaborazione e della negoziazione di proposte per la politica dell'UE sulla gestione dei rischi e dei pericoli derivanti da sostanze chimiche e può richiedere all'Agenzia di fornire consulenza scientifica, anche a supporto delle attività internazionali dell'UE, a tal proposito.

Per i compiti relativi all'attuazione, la Commissione è coadiuvata da comitati o da altri gruppi costituiti da rappresentanti degli Stati membri.

Direzioni generali (DG) della Commissione europea ed ECHA

L'ECHA ha contatti con varie DG della Commissione ed è inoltre a stretto contatto con la DG Imprese e industria (ENTR) e con la DG Ambiente (ENV), che sono corresponsabili per i regolamenti REACH e CLP.

La DG ENTR è la DG capofila per l'Agenzia per le questioni istituzionali e amministrative, nonché per questioni relative al bilancio e al personale nei confronti di altri servizi della Commissione, ed è inoltre responsabile di diversi aspetti della normativa UE relativa alla politica sulle sostanze chimiche (per esempio su fertilizzanti, detergenti ed esplosivi).

DG ENV è responsabile per i regolamenti sui biocidi e PIC e coordina le attività dell'UE riguardanti le politiche internazionali sulle sostanze chimiche (ad esempio OCSE, convenzioni di Stoccolma e di Rotterdam, SAICM).

L'ECHA collabora strettamente con il Centro comune di ricerca (JRC) della Commissione in merito a questioni quali la valutazione dei rischi legati a nanomateriali, il programma di revisione sulla valutazione dei rischi di sostanze biocide e le attività di sviluppo e convalida di alternative ai metodi di sperimentazione sugli animali.

La varietà delle interazioni tra l'ECHA e la Commissione comporta contatti quotidiani a tutti i livelli gerarchici e in contesti diversi: a livello di lavoro informale, come parte delle attività di regolamentazione formali o nel campo amministrativo.

Il Parlamento europeo e l'ECHA

In quanto parte del settore legislativo dell'UE, il Parlamento europeo è responsabile delle decisioni circa il contenuto e l'adozione finale della legislazione che governa e guida il lavoro dell'ECHA. (Questo compito è condiviso con il Consiglio, attraverso un processo noto come procedura legislativa ordinaria).

Il Parlamento europeo fa anche parte dell'autorità di bilancio dell'UE e, in quanto tale, ha potere decisionale sul progetto di bilancio dell'Agenzia (se non è coperto dalle entrate derivanti dalle tariffe) e concede inoltre il "discarico" o l'approvazione finale del bilancio dell'Agenzia per un dato anno (dopo la revisione e il completamento dei conti annuali). Le questioni relative al bilancio dell'Agenzia possono essere gestite dalla commissione per i bilanci (BUDG) e dalla commissione per il controllo dei bilanci (CONT) del Parlamento.

Tutte le questioni relative al contenuto delle attività dell'ECHA sono gestite, all'interno del Parlamento, dalla commissione per l'ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare (ENVI), con la quale ogni anno in autunno il direttore esecutivo dell'Agenzia tiene uno scambio di opinioni. L'ECHA può essere inoltre invitata a presenziare ad altri incontri della commissione in caso di discussioni pertinenti.

Il Parlamento europeo nomina due soggetti indipendenti nel consiglio di amministrazione dell'ECHA. Inoltre, la commissione ENVI può indicare un contatto informale per le comunicazioni regolari con l'Agenzia. L'Agenzia interagisce inoltre con singoli deputati al PE ad hoc nell'ambito di aree specifiche del proprio lavoro.

Il Consiglio dell'Unione europea e l'ECHA

In quanto parte del settore legislativo dell'UE, il Consiglio dell'Unione europea è responsabile delle decisioni sul contenuto e sull'adozione finale della legislazione che governa e guida il lavoro dell'ECHA. (Questo compito è condiviso con il Parlamento, attraverso un processo noto come procedura legislativa ordinaria).

Il Consiglio è inoltre parte dell'autorità di bilancio dell'UE e, in quanto tale, ha potere decisionale sul progetto di bilancio dell'Agenzia (se non è coperto dalle entrate derivanti dalle tariffe) ed elabora una raccomandazione per il Parlamento europeo in relazione al "discarico" o all'approvazione finale del bilancio dell'Agenzia per un dato anno (dopo l'audit e il completamento dei conti annuali).

Il Consiglio è inoltre responsabile della nomina dei membri del consiglio di amministrazione dell'ECHA nominati da ogni Stato membro nonché dei membri dello Stato membro e dei comitati sui biocidi.

Altre agenzie decentralizzate dell'UE

L'ECHA collabora regolarmente con altre agenzie decentralizzate dell'UE su questioni di interesse comune, se questo ha attinenza con i rispettivi mandati. L'ECHA ha inoltre sottoscritto memorandum d'intesa con diverse agenzie per migliorare tale cooperazione: in particolare attraverso sforzi relativi allo scambio di informazioni, migliore conoscenza reciproca e maggiore collaborazione e, laddove appropriato, attraverso progetti comuni.

Finora sono stati firmati memorandum d'intesa con l'Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) e con l'Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA).

L'ECHA collabora inoltre con altre agenzie attraverso la partecipazione alle reti dei responsabili delle agenzie UE e dell'amministrazione. Questi forum tra agenzie hanno l'obiettivo di promuovere la collaborazione, il coordinamento e lo scambio di conoscenze e di migliori prassi su questioni di interesse comune per l'amministrazione e la gestione delle agenzie dell'UE. L'ECHA coordinerà le reti fino a marzo 2012 e, fino a marzo 2013, continuerà a far parte della cosiddetta troika di agenzie che supportano il coordinamento delle reti e che garantiscono la continuità nel corso dell'intero anno di coordinamento.

Categories Display

Contrassegnato come:

(fai clic sul tag per cercare i contenuti pertinenti)