Registration Dossier

Administrative data

First-aid measures

Inalazione
Condurre all’aria fresca e monitorare la respirazione. Se la respirazione è difficoltosa o cessa,
somministrare ossigeno e attivare i soccorsi.
Contatto con la pelle
Rimuovere gli indumenti contaminati e sostituirli con altri asciutti e puliti. Lavare le parti colpite con sapone e
acqua. In caso di irritazione consultare un medico.
Contatto con gli occhi
Sciacquare immediatamente con abbondante acqua per almeno 15 minuti. Mantenere gli occhi bene aperti
durante il lavaggio. Consultare immediatamente un Medico.
Ingestione
Non provocare il vomito. Sciacquare immediatamente la bocca con acqua e consultare il Centro antiveleni.
Non somministrare nulla, ne solidi ne liquidi per via orale, se la persona non è cosciente o semicosciente.

Fire-fighting measures

Mezzi di estinzione
Estinguenti adatti
Acqua nebulizzata, polvere di estinzione, schiuma, diossido di carbonio
Estinguenti non adatti
NON usare getto d’acqua pesante.
Pericoli speciali derivanti dalla sostanza o dalla miscela
Se riscaldata la sostanza emette ossidi di carbonio (COx), ossidi di azoto (NOx) e composti dello zolfo.
Raccomandazioni per gli addetti all'estinzione degli incendi
Usare acqua nebulizzata per raffreddare i contenitori esposti. Non entrare nell'area dell'incendio privi dell'adeguato equipaggiamento protettivo, compresa la protezione delle vie respiratorie.

Accidental release measures

Precauzioni personali, dispositivi di protezione e procedure in caso di emergenza
Per chi non interviene direttamente
Evitare l’inalazione ed il contatto con occhi e pelle. Avvisare i Responsabili addetti alle emergenze e dire loro luogo e natura del pericolo.
Per chi interviene direttamente
Evitare l’inalazione ed il contatto con occhi e pelle. Indossare protezioni per le vie respiratorie, guanti chimicamente compatibili, indumenti e occhiali protettivi.
Rilascio minore
Lavare l’area colpita immediatamente. Lavare a secco ed evitare di sollevare la polvere. Spazzare o aspirare. Porre il materiale versato in contenitori puliti, asciutti ed etichettati.
Rilascio maggiore
Limitare il contatto diretto attraverso l’utilizzo di dispositivi di protezione. Prevenire lo sversamento nelle fogne, fognature o corsi d'acqua. Evitare di sollevare la polvere. Recuperare il prodotto ovunque sia possibile. Porre i residui in sacchi di plastica etichettati o in altri contenitori per lo smaltimento. In caso di contaminazione delle fognature o dei corsi d'acqua, informare i servizi di emergenza.
Precauzioni ambientali
Evitare lo sversamento del prodotto nei sistemi idrici e fognari. Utilizzare tappeti copra pozzetti, sacchi di materiale assorbente, otturatori per condotte fognarie e relativi accessori.
Metodi e materiali per il contenimento e per la bonifica
Evitare il sollevamento di polveri durante la raccolta e eliminare ogni fonte di ignizione. Ventilare l’area e lavare le zone investite solo dopo aver completato la raccolta del materiale. Evitare l’impiego di agenti ossidanti per il lavaggio delle zone colpite.

Handling and storage

Precauzioni per la manipolazione sicura
MISURE DI PREVENZIONE DEGLI INCENDI: Utilizzare procedure di messa a terra del terreno. Evitare l'accumulo di scariche statiche. Proteggere dal calore e dai raggi diretti del sole.
MISURE PER PREVENIRE LA FORMAZIONE DI AEROSOL E POLVERI: L'ambiente di lavoro deve essere dotato di sistemi di ventilazione adeguati o di raccolta di gas e vapori che possono riscontrarsi durante la manipolazione.
MISURE PER LA PROTEZIONE DELL’AMBIENTE: Tenere lontano da scarichi
RACCOMANDAZIONI GENERICHE SULL’IGIENE PROFESSIONALE: Non mangiare, bere o fumare nel luogo di lavoro. Lavare sempre le mani dopo la manipolazione, anche se si è impiegato l’uso di idonei DPI (guanti). Rimuovere gli indumenti contaminati e DPI prima di entrare in un’area di ristoro.
Condizioni per l’immagazzinamento sicuro, comprese eventuali incompatibilità
Conservare ad una temperatura di -20°C. Evitare l’esposizione a fonti di calore anche localizzate

Transport information

Land transport (ADR/RID)

UN number:
N/A
Shippingopen allclose all
Class:
N/A
Classification code:
N/A
Packaging group:
N/A
Labels:
N/A
SpecialProvisionsopen allclose all

Inland waterway transport (ADN(R))

UN number:
N/A
Shippingopen allclose all
Class:
N/A
Classification code:
N/A
Packaging group:
N/A
Labels:
N/A
Remarksopen allclose all

Marine transport (IMDG)

UN number:
N/A
Proper shipping name and description:
N/A
Chemical name:
N/A
Class:
N/A
Packaging group:
N/A
EmS code:
N/A
Labels:
N/A
Remarksopen allclose all

Air transport ICAO/IATA

UN number:
N/A
Proper shipping name and description:
N/A
Chemical name:
N/A
Class:
N/A
Packaging group:
N/A
Labels:
N/A
Remarksopen allclose all
SpecialProvisionsopen allclose all

Exposure controls / personal protection

Parametri di controllo
Componenti con limiti di esposizione
Non contiene sostanze con valore limite di esposizione professionale.
Controlli dell'esposizione
Controlli tecnici idonei
Manipolare rispettando le buone pratiche di igiene industriale e di sicurezza adeguate. Lavarsi le mani prima delle pause ed alla fine della giornata lavorativa.
Protezione individuale
Protezioni per occhi/volto
Visiera e occhiali di protezione. Utilizzare dispositivi per la protezione oculare testati e approvati secondo i requisiti di adeguate norme tecniche come NIOSH (USA) o EN 166 (EU)
Protezione della pelle
Manipolare con guanti. I guanti devono essere controllati prima di essere usati. Usare una tecnica adeguata per la rimozione dei guanti (senza toccare la superficie esterna del guanto) per evitare il contatto della pelle con questo prodotto Smaltire i guanti contaminati dopo l'uso in accordo con la normativa vigente e le buone pratiche di laboratorio. Lavare e asciugare le mani. I guanti di protezione selezionati devono soddisfare le esigenze della direttiva UE 89/686/CEE e gli standard EN 374 che ne derivano. Se usato in soluzione, o mischiato con altre sostanze, e in condizioni diverse da quelle menzionate nella norma EN 374, contattare il fornitore di guanti approvati dalla CE. Questa raccomandazione vale a titolo di
consiglio e dev'essere valutata da un igienista industriale e da un responsabile della sicurezza al corrente della situazione specifica dell'uso previsto dai nostri clienti. Non si deve interpretare come un'approvazione di uno specifico scenario di esposizione.
Protezione fisica
Indumenti protettivi completi resistenti alle sostanze chimiche, Il tipo di attrezzatura di protezione deve essere selezionato in funzione della concentrazione e la quantità di sostanza pericolosa al posto di lavoro.
Protezione respiratoria
Qualora la valutazione del rischio preveda la necessità di respiratori ad aria purificata, utilizzare un facciale filtrante con filtri di tipo P3 (EN 143) come supporto alle misure tecniche. Se il respiratore costituisce il solo mezzo di protezione, utilizzare un sistema ventilato a pieno facciale. Utilizzare respiratori e componenti testati e approvati dai competenti organismi di normazione, quali il NIOSH (USA) il CEN (UE).
Controllo dell'esposizione ambientale
Evitare sversamenti o perdite supplementari, se questo può essere fatto senza pericolo. Non lasciar penetrare il prodotto negli scarichi. La discarica nell'ambiente deve essere evitata

Stability and reactivity

Reattività
N/D
Stabilità chimica
N/D
Possibilità di reazioni pericolose
N/D
Condizioni da evitare
Proteggere dall'umidità. Evitare l'accumulo di cariche elettrostatiche. Tenere lontano da fiamme libere, calore e luce diretta.
Materiali incompatibili
N/D
Prodotti di decomposizione pericolosi
Ossidi di carbonio (COx), ossidi di azoto (NOx) e composti dello zolfo.

Disposal considerations

Metodi di trattamento dei rifiuti
Smaltimento prodotto/imballaggio
L'imballaggio contaminato può essere destinata per il riutilizzo, dopo aver fatto una corretta pulizia e decontaminazione.
Trattamento rifiuti - informazioni pertinenti
Smaltire in conformità alle norme nazionali in vigore.
Smaltimento attraverso le acque reflue – informazioni pertinenti
Non lasciate che il prodotto vada nella rete fognaria.