Campagne di screening computerizzato sui fascicoli

L'ECHA mette in atto misure volte a migliorare la qualità delle informazioni contenute nei fascicoli di registrazione, allo scopo di soddisfare il proprio obiettivo strategico primario, ossia "ottimizzare la disponibilità di dati di elevata qualità per consentire la fabbricazione e l'uso sicuri delle sostanze chimiche". Nell'ambito di queste azioni, l'ECHA ha messo a frutto l'esperienza acquisita con la valutazione dei fascicoli di registrazione e ha tradotto le carenze frequenti in algoritmi computerizzati che possono essere utilizzati al fine di monitorare l'intera banca dati. In tal modo l'Agenzia ottiene una migliore percezione della qualità dei dati di registrazione e può aiutare i dichiaranti a sanare le irregolarità rilevate in maniera più efficiente.

I risultati di questi screening iniziali vengono comunicati ai dichiaranti mediante lettere informali che contengono anche consigli su come rimediare in caso di irregolarità. L'Agenzia invita le aziende a prendere in seria considerazione tali lettere e ad aggiornare spontaneamente le registrazioni, risolvendo i problemi evidenziati e utilizzando queste conoscenze per evitare di ripetere gli stessi errori in futuro. Tali lettere offrono alle aziende l'opportunità di migliorare i propri fascicoli prima che l'ECHA metta in atto misure legalmente vincolanti quali i controlli di conformità.

Le sostanze intermedie

Il regolamento REACH permette di registrare le sostanze intermedie fabbricate e utilizzate in condizioni rigorosamente controllate con informazioni ridotte sulle loro proprietà e senza presentare una relazione sulla sicurezza chimica. I lavoratori, i consumatori o l'ambiente possono subire danni in seguito all'esposizione a sostanze registrate come intermedie, che in realtà non soddisfano i criteri per essere definite sostanze intermedie e/o i criteri relativi alle suddette condizioni rigorosamente controllate e i cui fascicoli di registrazione non contengono informazioni sui rischi e pericoli di dette sostanze. Per questa ragione l'ECHA sta verificando attivamente la conformità di questi tipi di fascicoli.

 

Supporting material

Identificazione della sostanza

Un'identificazione delle sostanze corretta a coerente costituisce la base per tutti i processi nell'ambito del REACH. Tutti i dichiaranti hanno l'obbligo di fornire una caratterizzazione dettagliata dell'identità della sostanza che fabbricano o importano; questa responsabilità non può spettare esclusivamente al dichiarante capofila della trasmissione comune nel forum per lo scambio di informazioni sulle sostanze (SIEF).

Le relazioni annuali sui progressi compiuti in termini di valutazione ai sensi del REACH mostrano che l'identificazione delle sostanze è una delle carenze più frequenti nelle registrazioni presentate all'Agenzia. L'ECHA ha pertanto condotto uno screening su base informatica dei dati e delle informazioni richiesti per l'identità della sostanza in tutte le registrazioni ai sensi del REACH.

Categories Display

Contrassegnato come:

(fai clic sul tag per cercare i contenuti pertinenti)