Perché sono importanti le sostanze chimiche?

Le sostanze chimiche ci assicurano calore ed energia elettrica, ci permettono di acquistare merci e vestiti e di avere un accesso costante alle telecomunicazioni, ai mezzi di comunicazione e alla musica ovunque ci troviamo. Molti dei cambiamenti cui assistiamo nel mondo che ci circonda sono di fatto causati da reazioni chimiche, come i colori mutevoli delle foglie e la crescita di un fiore.

Le sostanze chimiche forniscono un contributo significativo alle nostre economie. Una buona gestione delle sostanze chimiche lungo tutto il loro ciclo di vita – dall'estrazione o dalla produzione fino allo smaltimento – è dunque fondamentale per evitare rischi per la salute umana e per l'ambiente.

Tuttavia, le sostanze chimiche sono una medaglia a due facce. Come ha affermato Margot Wallström (ex vicepresidente della Commissione europea e tra i fautori della normativa REACH, che mira a rendere più sicuro l'uso delle sostanze chimiche), "le sostanze chimiche sono sia una benedizione che una maledizione". Benché la nostra esistenza ne tragga benefici, dobbiamo anche assicurarci di trattarle con rispetto, in modo da ridurre al minimo ogni impatto nocivo derivante dall'esposizione a tali sostanze.

Sostanze chimiche utilizzate nella vita quotidiana

L'obiettivo dell'industria moderna è ideare prodotti che siano più efficaci rispetto ai precedenti. Ecco alcuni esempi: 

 

Prodotti detergenti

I detergenti sono prodotti che contengono principi attivi chiamati tensioattivi o surfactanti. I tensioattivi possono ridurre la tensione superficiale dell'acqua affinché quest'ultima possa miscelarsi con oli o grassi. Ecco perché laviamo i vestiti sporchi con i detersivi: essi rimuovono lo sporco in forma solida o liquida.

Il componente detergente in uno shampoo può ridurre la tensione superficiale dell'acqua allo scopo di inumidire i capelli a fondo consentendone il lavaggio. Sciogliendo il grasso, inoltre, lo shampoo rimuove l'unto dai capelli.

In uno shampoo sono contenute molte altre sostanze, elencate sull'etichetta del flacone, che sciolgono e rimuovono la tintura, lo sporco, la forfora, i sali e l'olio dai capelli. Tutto questo non si può ottenere solo con l'acqua.

Il dentifricio è composto da acqua e sostanze abrasive come l'idrossido di alluminio e il carbonato di calcio. Può contenere anche dolcificanti, coloranti, rinfrescanti per l'alito, antibatterici e sostanze antimicrobiche, nonché un principio attivo chiamato fluoruro di sodio, che rinforza lo smalto dei denti e li protegge dalla carie.

Abbigliamento

I tessuti utilizzati per i capi di abbigliamento vengono talvolta trattati mediante processi chimici per migliorarne le caratteristiche. Per esempio si impiegano agenti di finitura per rinforzare le stoffe e renderle lisce.

Durante il processo di fabbricazione un prodotto tessile può essere sottoposto a una serie di trattamenti chimici e di altra natura, che comprendono la preparazione e il pretrattamento, la colorazione, la stampa e la rifinitura delle stoffe. Alcuni prodotti impiegati nei tessuti sono sostanze chimiche altamente specifiche come biocidi, ritardanti di fiamma, idrorepellenti e prodotti per l'imbozzimatura. Altri sono sostanze chimiche o miscele relativamente semplici come oli e grassi emulsionati, amido, oli solfonati, cere e alcuni tensioattivi.

La ricerca sui nanomateriali ha condotto ad ulteriori sviluppi, come i  trattamenti permanenti basati su nanoparticelle e nanostrutture per rendere i tessuti più resistenti all'acqua, alle macchie, alle pieghe, ai batteri e alle muffe.

Fragranze

Una fragranza è un composto chimico aromatico che emana un odore che percepiamo poiché di norma i compositi chimici aromatici evaporano. Per questo motivo le fragranze vengono sempre conservate in un contenitore a collo stretto.

Le fragranze possono essere composte da sostanze sintetiche o naturali. Le fragranze più naturali derivano dalle piante, per esempio da fiori, frutti, radici, cortecce o legno. Per esempio, il geraniolo si estrae dalla rosa, il giasmone dal gelsomino, il citrus dall'arancio e l'olio di sassofrasso dal legno di sassofrasso.

Un profumo è una miscela di oli essenziali fragranti o composti aromatici, fissativi e solventi che conferiscono un profumo gradevole al corpo umano.

Insetticidi

Un esempio di principi attivi insetticidi utilizzati in casa sono la permetrina e la tetrametrina. Queste sostanze chimiche sintetiche agiscono attaccando il sistema nervoso degli insetti

Vernici

Esistono molti tipi di vernici, a seconda dell'oggetto a cui sono destinate, come le vernici per pareti, per il legno, per le auto e per il ferro. Le vernici sono a base d'acqua o d'olio, a seconda del solvente utilizzato,

sono costituite da una miscela di componenti – leganti, pigmenti/coloranti, additivi e un solvente o supporto – derivati da materie di origine fossile, minerale, biologica e sintetica. Gli additivi possono migliorare l'efficenza delle vernici: per esempio i fungicidi agiscono contro le muffe, i coagulanti  addensano le vernici mentre altre sostanze le proteggono dall'acqua o dalla luce del sole.

Una spinta al successo economico

Le sostanze chimiche offrono dei vantaggi di fondamentale importanza per la società moderna nonché un contributo essenziale al benessere economico e sociale dei cittadini in termini commerciali e occupazionali.

La produzione globale di sostanze chimiche è aumentata da 1 milione di tonnellate nel 1930 alle diverse centinaia di milioni di tonnellate attuali. L'industria chimica trasforma materie prime quali olio, gas naturale, aria, acqua, metalli e minerali in migliaia di prodotti diversi. Nel 2011 l'UE era il maggior produttore di sostanze chimiche al mondo dopo la Cina. 

Il numero esatto di sostanze chimiche immesse sul mercato è ancora sconosciuto e ogni anno ne vengono introdotte di nuove. Il regolamento REACH stabilisce l'obbligo di registrare le sostanze chimiche prodotte o importate nell'UE in quantitativi pari o superiori a una tonnellata all'anno e l'ECHA prevede che, entro il 2018, saranno registrate in questa categoria almeno 30 000 sostanze chimiche esistenti.

Sostanze chimiche più sicure secondo l'opinione pubblica

Da un sondaggio d'opinione condotto nel 2013 dalla Commissione europea emerge che nel complesso i cittadini dell'UE sono a conoscenza della vasta applicazione delle sostanze chimiche. Il 61 % dei cittadini europei afferma che oggi le sostanze chimiche presenti sul mercato dell'UE sono più sicure rispetto a 10 anni fa. 

La maggioranza degli europei (il 69%) ritiene che le sostanze chimiche siano indispensabili per la loro vita quotidiana e il 75% le mette in relazione con le innovazioni industriali. Più della metà degli intervistati ritiene che le sostanze chimiche possano contribuire a ridurre l'impiego delle risorse naturali, ma solo il 43% dichiara che possono contribuire a migliorare l'ambiente.

Per quanto riguarda la sicurezza chimica, i cittadini europei ritengono che l'industria e le autorità pubbliche debbano garantire un uso sicuro delle sostanze chimiche nell'UE. 

 

Hot scientific topics

Image