La procedura di assunzione

Tutti i posti vacanti sono segnalati sul sito web dell'ECHA. La candidatura completa deve essere presentata entro il termine ultimo per l'iscrizione.

La commissione giudicatrice valuta tutte le candidature valide sulla base dei criteri definiti nell'avviso di posto vacante. La commissione procede a selezionare in modo obiettivo, imparziale e trasparente i candidati più idonei, che convocherà per un colloquio.

Colloquio e prova scritta

La fase successiva prevede un colloquio con la commissione giudicatrice incaricata di ciascuna procedura di selezione. La commissione valuta i candidati in base ai criteri definiti nell'avviso di posto vacante.

Il colloquio è condotto in inglese, ma potrebbe essere valutata anche la conoscenza di altre lingue. Anche i candidati di lingua madre inglese possono essere chiamati a dimostrare la conoscenza della loro seconda lingua.

Oltre al colloquio, i candidati devono sostenere una prova scritta in inglese relativa al settore di competenza richiesto per il profilo in questione.

Liste di riserva

A seguito dei colloqui e delle prove scritte, la commissione giudicatrice crea una lista di riserva composto dai candidati più idonei. L'ECHA può assumere personale dalla lista di riserva in qualsiasi momento per tutto il suo periodo di validità, che in genere è pari a due anni più un eventuale anno di proroga.

Si ricorda che l'inclusione nella lista di riserva non dà automaticamente diritto all'assunzione.

La procedura di selezione, dalla chiusura delle iscrizioni all'approvazione della lista di riserva, può durare fino a sei mesi.

I candidati possono presentare domanda di riesame entro dieci giorni dalla notifica della decisione. È inoltre possibile presentare ricorso entro tre mesi. Come tutti i cittadini dell'UE, i candidati possono altresì sporgere denuncia al Mediatore europeo.

 

Categories Display

Contrassegnato come:

(fai clic sul tag per cercare i contenuti pertinenti)