Programma per laureati

Le formazioni proposte nell’ambito del programma dell’ECHA per laureati ti permettono di migliorare le tue qualifiche di esperto e professionista in materia di regolamentazione per lavorare nel settore delle sostanze chimiche in relazione ai regolamenti REACH, CLP, PIC e sui biocidi.  Puoi approfondire la tua conoscenza del tipo di attività svolta dagli esperti in materia di regolamentazione e ottenere informazioni sulle qualifiche ed esperienze professionali generalmente necessarie per lavorare in questo ambito.  L’ECHA mette inoltre a disposizione tirocini di breve durata, che offrono l’opportunità di acquisire esperienze pertinenti per diventare un professionista in materia di regolamentazione.

A livello europeo esistono già vari programmi di istruzione e formazione specifici per l’attività di esperto in materia regolamentazione delle sostanze chimiche. Il link sottostante fornisce un elenco di contatti utili per reperire gli attuali corsi accademici pertinenti nei settori della tossicologia, dell’ecotossicologia, della valutazione dei rischi e delle normative REACH, CLP, PIC e sui biocidi.

Gli esperti e i professionisti in materia di regolamentazione presenti all’ECHA provengono da svariate discipline tra cui chimica, biologia, scienze ambientali, tossicologia, valutazione dell’esposizione e dei rischi e diritto. Il lavoro è organizzato in gruppi multidisciplinari per assicurare la corretta attuazione della regolamentazione relativa alle sostanze chimiche.

A tal fine è necessario coniugare la risoluzione dei problemi basata su un fondato approccio scientifico e il rispetto dei requisiti giuridici, compresi diversi elementi relativi alle politiche e un’analisi socioeconomica.

Tra le mansioni tipiche figurano le seguenti:

  • valutazione scientifica dei dati fisico-chimici, ambientali e tossicologici forniti dalle imprese;
  • valutazione dei rischi connessi all’uso di sostanze chimiche;
  • coordinamento dello sviluppo di strategie di sperimentazione e valutazione nuove ed esistenti;
  • coordinamento della valutazione socioeconomica relativa alle decisioni di autorizzare o sottoporre a restrizioni l’uso di una sostanza;
  • fornitura di assistenza scientifica, tecnica e giuridica alle imprese in relazione alle sostanze chimiche da esse registrate;
  • elaborazione di documenti tecnici di orientamento;
  • fornitura di consulenza specialistica alla Commissione europea nel campo delle sostanze chimiche;
  • rappresentanza dell’Agenzia e della Commissione a livello internazionale.